“In Dub” la nuova raccolta dei: B.R. Stylers

 

Dopo anni di distanza dal loro scioglimento i B.R. Stylers escono con “In Dub”, una raccolta dei loro brani originali, realizato grazie alla Echo Beach Lifefidelity, che ha progettato questo lavoro.

Dopo tanti anni insieme, quatro dischi all’attivo, infinite serate e indimenticabili emozioni, una coraggiosa etichetta tedesca ha voluto ristampare “il meglio” dei loro dischi, con un gesto romantico visti i tempi nuovi della musica, decisamente diversi da quelli del 2002 quando uscì il primo disco “Dub Resonace”.

I B.R. Stylers erano una band di Pordernone del nord Italia, nata nel 2000 ed era composta da, Paolo Baldini al basso, di seguito componente della band Africa Unite e attualmente produttore con la sua “Baldini Dub Files”, la voce femminile era quella di Michela Grena e G.P. Ennas alla batteria, entrambi attualmente con il collettivo “Wicked Dub Division”, alle tastiere si sono alternati, Luca Ceolin, Antonio Marchi e Filippo Buresta, Stefano Boscolo e Manuel Tomba come dub master e per finire Rosa Brunello come bassista aggiunto.

Dal 2000 fino al loro scoglimento avvenuto nel 2011 la band ha riscosso molto successo, cavalcando palchi di tutta l’europa, iniziarono con un fenomenale live set al Rototom Reggae Sunsplash nell’estate del 2001 e successivamente hanno suonato in molti festival e club in Italia, Slovenia, Croazia, Germania, Francia, Polonia, condividendo palcoscenici con artisti come, Zion Train, Revolutionary Dub Warriors, Jah Free, Mad Professor, Lee “Scratch” Perry, Horace Andy, Africa Unite, Adrian Sherwood, ecc ecc.

Negli anni in cui sono esistiti i B.R. Stylers hanno anche collaborato con la combo dub londinese Alpha & Omega, con Price Allah, Vibronics, Dubital e Jah Free.


TRACKLIST01. Intro
02. Fire Burning
03. Saturn (feat. Prince Allah)
04. Dubbing From The Earth
05. Lion Is The King
06. Morse Dub
07. From The Ground
08. Feeble Foundation
09. 100 Dub
10. Dub Resonance
11. Inna Fusion (Dubital Dub Remix)
12. Jah Plan Version
13. Indubstria
14. Let Them Shine (Dub Version)
15. One Island (Version)
16. Conscious Sub Dub
17. Over This Place
18. Over This Place (Vibronics – Remix)



Per ordinare una copia fisica: (Clicca qui)


BIOGRAFIA

 

I B.R. Stylers sono stati un gruppo reggae dub di Pordenone, attivo dalla primavera del 2000 fino al 2011.

La prima apparizione dal vivo della band avviene al Rototom Reggae Sunsplash nell’estate del 2001, partecipando anche alla compilation Rototom Sunsplash Vol. 1 – Ital Reggae con il brano Don’t Sleep. Le esibizioni dal vivo portano i B.R. Stylers a suonare in festival e club in Italia, Slovenia, Croazia, Germania e Polonia, portando il gruppo a condividere il palco con artisti come Zion Train, Revolutionary Dub Warriors, Jah Free, Mad Professor, Lee “Scratch” Perry, Horace Andy, Africa Unite e Adrian Sherwood.

Nel dicembre 2002 esce il primo album Dub Resonance per l’etichetta indipendente slovena Vinylmania Records. All’inizio del 2003 il brano One Island Dub contenuto nello stesso album viene scelto, remixato ed inserito nel disco Spirit of The Ancients del combo dub londinese Alpha & Omega. Nel 2005 esce Dubbing From The Earth, anticipato nell’estate 2004 dall’ EP Over This Place, registrato, scritto e arrangiato dai B.R. Stylers al Dub Alchemy studio di S. Martino di Campagna (Pordenone) e mixato da Madaski al Dub The Demon di Luserna S. Giovanni (Torino). All’album partecipano Jah Free, Prince Alla, Vibronics e Dubital.

Nel 2006 Paolo Baldini entra ufficialmente nella nuova formazione degli Africa Unite come co-produttore e bassista. L’album Controlli ospita la voce di Michela Grena nel brano Watch Out e i B.R. Stylers aprono molte date del Controlli Tour.

Nell’inverno 2008 è iniziata la produzione del nuovo album, Industria, uscito nell’aprile 2009 per l’etichetta Alambic Conspiracy.


CONTATTI:

B.R. Stylers / Facebook: (Clicca qui)
B.R. Stylers / YouTube: (Clicca qui)
B.R. Stylers / Spotify: (Clicca qui)
Mail: brs@brstylers.com