“After Laughter Comes Tears” il nuovo video di: Harddiskaunt feat. Valeria UpBeat

 

Riecco gli Harddiskaunt con un altro super classico, questa volta è After Laughter Comes Tears di Wendy Rene, uscito per la Stax nel 1964. Se per qualche scherzo del destino non conosceste la versione originale andate subito a cercarla.

È un brano che la band ama particolarmente e da anni pensava di riproporlo in chiave ska. Il problema era quello di trovare un’interprete degna del pezzo, ma quando hanno sentito la magnifica voce di Valeria UpBeat hanno capito che era quella giusta. Questo è il risultato, prendete e ballatene tutti.


YouTube video

CREDITI:

Valeria UpBeat: voce
Fande: sax tenore, chitarra
Mr. Borkia: basso
Tano G: hammond e piano
Tommy: batteria
Simone: tromba
Biagio: fermo un giro
Arrangiamento e produzione Mr. Borkia & Fande

Video:
Concept: Pina SH
Collage artwork: Sabina Zocchi – Sbi
Regia e montaggio: Mr. Borkia
Riprese in esterno: Tano G
Riprese in interno: Adriano Palombo
Tattoo sketch e tattoo: Lady Ax Hell


BIOGRAFIE

Harddiskaunt (skankin’ since 1996)

 

Gli Harddiskaunt sono una ska band che nasce sulla sponda magra del Lago Maggiore nel1996. In una prima fase hanno contaminato lo ska con altri generi come il reggae, il punk, lo swing, il surf, i ritmi sudamericani e persino un pò di tarantella. In seguito, il loro percorso li ha portati a risalire alle sorgenti del fiume della musica ska: gli autentici ritmi giamaicani degli anni 60. Questo viaggio è testimoniato da cinque cd registrati dal 1997 al 2011, passando dalle autoproduzioni al contratto con la prestigiosa etichetta tedesca Grover Records. Negli stessi anni la band ha attraversato l’Italia e l’Europa suonando centinaia di concerti. Da Taranto a Lubecca, da Torino a Zagabria, sia come headliner che come apertura per band del calibro di Skatalites, Ska-P, Bad Manners, Mr. Symarip, New York Ska Jazz Ensemble, Wailers, Rico Rodriguez, Dog Eat Dog, Skarface e moltissimi altri.
Nel 2011 il bassista e fondatore si trasferisce a Londra dove si ritaglia un posto nella scena ska entrando a far parte della band di King Hammond e mettendo, di quando in quando, le sue corde al servizio dialcuni grandi del Two Tone (Roddy Radiation degli Specials, Maroon Town) e a leggende degli anni Settanta (Dave Barker, Susan Cadogan) e il progetto Harddiskaunt entra in una fase di stand by.
Primavera 2020, il mondo è bloccato dalla pandemia, i concerti vengono cancellati, i musicisti sono costretti a fermarsi, ma è proprio in questo momento che il sassofonista (isolato in Italia) e il bassista (in lockdown a Londra), decidono di riaprire il progetto Harddiskaunt: se è vero che non si può suonare come si è abituati a fare, è anche vero che grazie a internet è possibile collaborare con musicisti in ogni parte del globo e il tempo non manca. Così si inizia agiocare e a giugno esce il primo video della nuova era: Where Have All The Rude Boys Gone. Il gioco prende la mano e la band decide di tentare un esperimento impegnandosi a produrre un nuovo brano, con relativo video, ogni mese. Iniziano con una serie di strumentali e poi decidono di chiamare a cantare amici sparsi per il mondo: la prima è la tedesca Maxie Melpomene con cui arrangiano una versione in levare di Lady Marmalade (e il video, con ballerine e ballerini da ogni dove, ottiene migliaia di visualizzazioni) la seconda è Valeria UpBeat di Bari che con la sua splendida voce li aiuta a realizzare un sogno che Davide aveva da anni: una ska version di After Laughter Comes Tears. Il video, girato tra le spiagge pugliesi e lo studio romano dell’artista Sabina Zocchi – Sbi, sta iniziando a conquistare la rete in questi giorni, ma la band è già al lavoro sui prossimi capitoli della loro maratona musicale che toccherà Francia, Regno Unito e Giamaica. Stay tuned.
Gli Harddiskaunt 2020 sono: Tano G, piano e hammond, Biagio, trombone, Fande, sax, chitarra e produzione, Tommy, batteria, Simonino, tromba e Davide aka Mr. Borkia, basso, produzione e video.

Valeria UpBeat

 

Da diversi anni Valeria si muove nel sotto bosco della musica pugliese portando avanti interessanti progetti, due su tutti la Big Band BUM (Bari Upbeat Movement), tribute band dei classici giamaicani, e i The Good Ole Boys esplosiva R’n’R band.
Numerose anche le collaborazioni con diversi artisti nazionali ed internazionali e le aperture in svariati festival per artisti del calibro di Sharon Jones and the Dap Kings, Wu Tang Clan, Horace Andy, Zion Train.
Presta la sua voce anche come corista a due lavori dell’istrionico Caparezza e registra altri cori per Johnny Osburne per produzioni reggae italiane.
Fa parte delle backing vocals del tour italiano del 2016 di Luciano the MessenJah.
E’ quindi ormai consolidata la sua presenza nello scenario reggae e non solo e ovviamente anche nella dancehall come spigliata entertainer e Mc.
Valeria inizia ha presentarsi al pubblico con la band BUM pubblicando alcune cover arrangiate in chiave Reggae, come “Girls Just Want To Have Fun” di Cindy Lauper o “Soldi Soldi Soldi” di Betty Curtis, in stile Rockstady.
Anno 2014 esce “Boomerang” una featuring con Hekima. singolo estratto dal disco “Puglia Souvenir” dello stesso cantante pugliese.
Nel 2016 esce “Youth Girl Inna Babylon” brano presente sulla compilation Cultural Sound, con la rispettiva dub version “Youth Girl Dub”.
Gli anni 2018 e 2019 sono molto produttivi per la cantante barese, dove ha modo di partecipare a molti progetti.
Il 2018 si apre con la featuring con Andy Mittoo nel brano “Verso Il Sole” sul World Wide Riddim.
Sempre nel 2018 un’uscita su vinile sotto la produzione No Finger Nails, dove Valeria porta in dote il brano “My Only Love” stampato sul lato A, e sul lato B si può trovare la flute version di Don Fe.
Il 2019 si apre con la pubblicazione del brano “Forget You” prodotto da No Finger Nails nella complilation Women in Black, Vol. 3.
Nello stesso anno un suo brano “Big City” è uscito sul Fire Riddim, per Tuff We Tuff e RitmoInLevare.
Nel 2020 pubblica due nuovi singoli, “New Wave”, cantato sul Heartikal Vibes Riddim di Moa Anbessa e “Only Jah Jah Know” sul Purification Riddim di Infiammati Dub, sempre con il supporto del portale RitmoInLevare.


CONTATTI:

Harddiskaunt / Facebook: (Clicca qui)
Valeria UpBeat / Facebook: (Clicca qui)