“Domenica” il nuovo singolo di: Pavese Rudie

 

“Domenica”, nuovo singolo del cantante romano Pavese Rudie non è nient’altro che un “viaggio, un vero e proprio lisergico digital anthem. Prodotta dalle sapienti mani del batterista e produttore Bozzo, il suono vapor si fonde a meraviglia con il testo e la voce del rude boy del Baracca Sound. In questo pezzo si racconta un’esperienza eterea dove reale e immaginario sono solo frutto del sogno. Luci viola, treni notturni e Tokyo si contrappongono al visualizer che ritrae immagini di Chinatown in una notte bagnata. Un suono notturno e contemporaneo che esplode in tutta la sua potenza quando il basso accende il suo rombo e rende il ritornello un “loop inarrestabile”. “Domenica” è uno dei singoli che l’asrtista farà uscire prima dell’atteso nuovo disco, e vuole farci immaginare scenari ed emozioni che abbandonano il genere per portarci in nuova dimensione, “…era di Domenica, amici dall’America.”


YouTube video

DIGITAL STORE: (YouTube) /// (Bandcamp)


CREDITI:

Artista: Pavese Rudie
Titolo: Domenica
Mixer: Dario Casillo
Mastering: OM Studio Mastering Room
Prod: Bozzo / Soundwood studio
Rupa Rupa Records © 2022
Produzione e regia video: rtfice


TESTO:

Un’altra notte dietro all’ultimo sakè
La strada a tokyo brilla ma tu non so dove sei
Un’altra notte qui a cercare te
L’odore della pioggia mi confonde ancora un po’
La luce viola di un’insegna a led
Il fumo di una donna nelle luci delle sei
Un vecchio con la vita nel gilet
Se chiudo gli occhi adesso non so dove arriverò

RIT
Era di domenica amici dall’America
Una voce magnetica il tuo nome erica
Una nube esotica Una notte erotica
Fine dell’ipnotica in un’alba caotica

Non so che cosa fare, voglio tornare a casa
ma da ieri non so più cos’è la mia casa
devo soltanto andare, però vorrei capire, sei reale o no

Di corsa il treno delle 23
Più passano le ore più dimentico chi sei
Un poliziotto fissa proprio me
Devo restare calmo prima o poi la troverò
In testa mi rimbombano i perché
Potrebbe essere ovunque sto impazzendo insieme a lei
La vedo travestita sopra un jet
Ho freddo sono solo non so dove dormirò

RIT

Non so che cosa fare, voglio tornare a casa
ma da ieri non so più cos’è la mia casa
devo soltanto andare, però vorrei capire, sei reale o no


CONTATTI:

Pavese Rudie / Facebook: (Clicca qui)