“Heart of Rastaman” il primo album di: Ras Giaggio

 

Esce il 20 luglio 2021, “Heart of Rastaman” il primo album di Ras Giaggio, artista toscano al suo esordio nel panorama musicale.

In questa fatica sono racchiuse sonorità e tematiche Rastafari come la celebrazione della vita, la fratellanza e la spiritualità.

Un disco roots reggae molto ben articolato in cui spiccano parti dub e strumentali, tutto contornato da parti vocali calde ed orecchiabili.

Le vibrazioni sono molto forti e si può toccare con mano tutta la cultura e religione rastafariana, con dei chiari e netti riferimenti ad Hailé Selassié e a Zion, cui trascendentalmente rappresenta la luce e il Paradiso, in contrapposizione a Babylon, oltre che un luogo geografico ossia l’Etiopia, quindi l’Africa.

Un vero e proprio inno all’unione, un disco da ascoltare tutto d’un fiato, disponibile su tutti i digital store e in versione fisica in formato CD al costo di 10€ richiedendolo allo stesso artista.


TRACKLIST

1. Jerusalem Is My Church
2. Inna Jah Land
3. Heart Of Rastaman
4. RIch Rich, Poor Poor
5. Fly Natty
6. Judah Youths
7. Rasta Princess
8. Moon Sound
9. Fly Dub (Dubwise by Dj Afghan)
10. Princess Of Dub (Dubwise by Dj Afghan)



DIGITAL STORE: (YouTube) /// (Spotify)


CREDITI:

Testi e voce: Gian Luca Lisi (Ras Giaggio)
Registrato e mixato al Bunker Studio (Ferrara) da Andrea Malservigi.
Drum set registrato al Animal House Studio da Federico Viola
I ritmi sono suonati live da:
Massimo Ragazzi: (batteria, percussioni, basso, chitarra e tastiere)
Emanuele Zullo: (chitarra, basso e tastiere)
Costanza Del Bianco e Margherita Porretti: (cori)
Grafiche: Ras Julio


Ras Giaggio – Heart of Rastaman / Videoclip

YouTube video

BIOGRAFIA

Il mio nome è Gian Luca Lisi in arte Ras Giaggio, cantautore e artista reggae, nato il 22 ottobre 2000 ad Empoli provincia di Firenze.
Avevo 13 anni quando conobbi la reggae music, che dal primo ascolto ebbi la sensazione che mi appartenessero i messaggi di cui essa spargeva.
Così iniziai a cantare tutti i giorni della mia vita brani reggae, era la carica che sosteneva le mie giornate in questo mondo circondato da comportamenti di Babylon.
Piano piano sempre più dentro ai testi reggae iniziai ad approfondire i significati coltivando radici storiche della black people e il movimento Rastafari.
Il 2 novembre 2016 affrontai un’operazione al cuore, e per chi non lo sa il 2 novembre 1930 fu incoronato H.I.M Haile Selassie nella chiesa di San Giorgio ad Addis Ababa Etiopia, in quel momento non lo sapevo ma lo venni a sapere dopo, da lì iniziai a credere profondamente in Haile Selassie facendomi crescere i miei capelli fino a farli dreadlocks e coltivando sempre di più la spiritualità dentro di me.
Ho sempre voluto cantare reggae e fare canzoni mie così iniziai a scrivere i miei primi testi, e adesso dopo cinque anni di crescita ringraziando profondamente dal cuore brother Ras Julio che mi ha sempre seguito con tanti reasoning, ma non saranno mai tanti, sono qui a presentarvi il mio primo disco completamente scritto e cantato da me “Heart of Rastaman”.
Io non canto per me stesso, canto per le persone, per le nuove generazioni che hanno bisogno di musica buona e non di musica che parli di sesso droga e soldi !!!
Un ringraziamento speciale va ad Andrea Malservigi e Massimo Ragazzi che si sono fatti in due per questo disco e anche perché credono in me. true life ! Respect fi all ! Give thanks and praise Rastafari !!!

By Ras Giaggio.


CONTATTI:

Ras Giaggio / Facebook: (Clicca qui)
Ras Giaggio / Instagram: (Clicca qui)