“One Heart” il nuovo singolo/video di: Moses Concas ft. Forelock & Supahfly

 

“One Heart” è l’ultimo fantastico singolo di Moses Productions nato in collaborazione con Forelock e Supahfly. Un messaggio spontaneo di pace al mondo, radicato nella musicalità sarda ma anche alla ricerca di suoni innovativi e linguaggio moderno. Il beatbox di Moses Concas incontra le dinamiche serrate dell’arpa mascellare di Supahfly, mentre la voce di Forelock porta freschezza al viaggio musicale, verso nuovi orizzonti.

Il nuovo singolo è stato registrato da Luca Vargiu al Meet Studio di Sassari,  voce di Forelock, armonica suonata da Moses Concas, launeddas e trunfa di Supahfly, il basso è stato suonato da Lucio Manca, mixeto e masterizzato da Matteo Spiga, prodotto da Moses Productions, London, opera grafica realizzata da Dodici Art.

Il video è stato girato in presa diretta allo Meet Studio di Sassari in Sardegna, dove i tre artisti si sono incontrati per la prima volta in studio, in cui avevamo preparato un ottimo set per improvvisare.

(Sevejah / Servizio Stampa RitmoInLevare)


YouTube video

DIGITAL STORE: (YouTube) /// (music.apple) /// (Spotify)


CREDITI:

Titolo: One Heart
Voce: Forelock (Alfredo Puglia)
Armonica: Moses Concas / Supahfly (Matteo Muscas)
Launeddas e Trunfa: Supahfly (Matteo Muscas)
Basso:Lucio Manca
Registrato: Luca Vargiu al Meet Studio – Sassari
Mix e Master: Matteo Spiga
Label: Moses Productions London
Grafica: Dodici Art


BIOGRAFIE

 

MOSES CONCAS

Moses nasce in Sardegna (Italia) ad Iglesias nel 1988, e cresce fin dalla tenera età a Quartu Sant’Elena.

 Sin da piccolo inizia con gli spettacoli di teatro e dimostra spiccato interesse per la musica e l’arte.
Intraprende lo studio del pianoforte a sei anni e viene avviato a seguire la didattica più tradizionale, fino ai primi anni duemila, quando abbandona lo studio classico per dare spazio alle sperimentazioni Hip-Hopbe ad avvicinarsi al Rap e al Beatbox. Dai quindici anni sperimenta nuovi strumenti e nuove scelte stilistiche: suona il didgeridoo e intorno ai 22 anni inizierà a prendere in considerazione l’armonica, la stessa che sua nonna gli regalò quando ancora era solo un bambino.
Da allora non smette più di sperimentare, comporre, improvvisare con diversi strumenti, il suo percorso lo spinge a condividersi, sperimentarsi, mettersi artisticamente a nudo sulla strada prima in Sardegna e poi a Londra, e proprio li comincia la sua vera carriera di artista di strada, conquistato i quartieri del West End, Moses inizia a farsi conoscere su palchi di celebri Club come il “The Box” di Soho e il “ROXX”, ed è riuscito a suscitare l’interesse dell’emittente “London Local” che gli dedicò un servizio televisivo, ha inoltre destato più volte l’attenzione della stampa britannica che ha scritto di lui sul “The Daily Mail” e sul “London’s Evening Standard”.
Una volta conquistata Londra, inizia grazie alla visibilità avuta in questi anni di duro lavoro, Moses ha avuto la possibilità di suonare in tantissime città e paesi del mondo, tra cui Dubai, Las Vegas, Porto Rico, Bulgaria, Croatia, Germania, Francia, Indonesia, Cina, Egitto, ed è sempre attivo in Italia dove partecipa a numerosi festival e concerti.
Per Moses la musica è lo strumento perfetto per divulgare un messaggio di felicità e speranza, il messaggio che tutti possono realizzare i propri sogni semplicemente credendo fortemente in se stessi.
“Ricercare la felicità dentro se stessi per inseguire con gratitudine i propri obbiettivi”.

FORELOCK

Forelock (vero nome Alfredo Puglia) nasce in una famiglia di musicisti a Sassari, in Sardegna, nel 1987 e presto si avvicina alla musica classica. Negli anni si avvicina ad altri universi musicali: affiancando allo studio del pianoforte il canto lirico, la musica elettronica e quella africana percussioni.
Il suo amore a tutto tondo per la musica lo porta a conoscere la famiglia Arawak (una delle realtà reggae più forti della Sardegna) nata nel 2003.
Nel 2013 entra a far parte del progetto DubFiles, diretto dal famoso produttore e dubmaster italiano Paolo Baldini.
Anche Jovanotti, una delle più grandi pop star italiane, ha notato il suo talento e lo ha invitato come ospite per un grande evento musicale in Italia chiamato Jova Beach Party dove ha ottenuto un incredibile successo di pubblico, media e colleghi.

SUPAHFLY

Supahfly (vero nome Matteo Muscas) è un giovane strumentista sardo/Mc. Inizia così a sviluppare il suo talento di giocatore di Launeddas nella scuola di Orlando Mascia.
Entra presto a far parte dell’Orchestra Popolare Sarda e di vari progetti con i quali si esibirà sia in Italia che in molte città europee.
Col tempo scopre la sua passione per la musica allegra e nel 2009 con Islasound inizia a scrivere e cantare i suoi testi oltre che interfacciarsi come Mc nelle Dancehall con lo pseudonimo di Supahfly.
Nel 2020 entra a far parte della Banda di Moses Concas, del gruppo Nodìas e collaborerà con artisti come Paolo Baldini e Alfredo Puglia per le colonne sonore del film ”Il muto di gallura”, Tenores di Neoneli, dove suonerà registra l’album dedicato a Berlinguer insieme a Orlando Mascia, Roberto Vecchioni e altri artisti di spicco delle sonorità isolane.


CONTATTI:

Moses Concas / Sito Web: (Clicca qui)
Moses Concas / Facebook: (Clicca qui)
Forelock / Facebook: (Clicca qui)
Supahfly / Facebook: (Clicca qui)