“Yard” il nuovo singolo di: ShakaRoot

 

Il 7 gennaio esce “Yard” la nuova canzone di ShakaRoot, prodotta dalla sua Rising Rockers Records.

La canzone, in stile deep roots é stata prodotta dallo stesso artista. Il brano vede la collaborazione con i musicisti spagnoli Harry Reverb, Falin Skank e il drummer sardo Fabrizio Dettori.

La release del singolo viene ulteriormente completata da una guitar version, ad opera del dub master King Kietu.

La canzone ha debuttato in radio in Italia, in Giamaica (durante il programma Soul Shakedown Party di Pier Tosi) e nel Regno Unito (dove é stata suonata da John e Felix Masouri nel programma Run the Track e da David Rodigan, nel suo storico programma per la BBC).

Il mix della canzone é ad opera di Petah Sunday, mentre il master é targato Umberto Echo.

Il singolo Yard anticipa l’uscita del prossimo album di ShakaRoot, dal titolo Jah Musician, previsto per Marzo 2021.

Il singolo é disponibile su tutte le piattaforme digitali a partire dal 7 gennaio.


TRACKLIST

1. ShakaRoot – Yard
2. King Kietu – Homebound Frequencies


1. ShakaRoot – Yard

YouTube video

2. King Kietu – Homebound Frequencies

YouTube video


DIGITAL STORE: (CLICCA QUI)


CREDITI:

(Yard)
ShakaRoot: Testi, Voce e Cori
Harry Reverb: Tastiere, Basso e Composizione musicale.
Falín: chitarre ritmiche e acustiche, chitarra acustica solista in “Yard”
Batteria: Fabrizio Dettori
Voce registrata: Homeward Recording, Hove, Inghilterra
Mixato da: Petah Sunday al I-tal Soup Studio, Inghilterra
(Homebound Frequencies)
King Kietu @ Big Island Studio, Sardegna, Italia
Masterizzato: Umberto Echo.


BIOGRAFIA

 

ShakaRoot nasce in Sardegna, a Carbonia, nel 1988…
Già dai primi anni di vita si appassiona alla musica, sia all’ascolto che alla creazione, attraverso la sperimentazione. Conosce la musica Reggae nel 1999 e comincia la sua ricerca attivamente tramite l’ascolto di artisti come Bob Marley & The Wailers, Peter Tosh, Third World e Burning Spear.
Successivamente conosce il nuovo movimento della musica New Roots Reggae, che in quel momento storico aveva dato vita ad una fase interessantissima della Reggae music, attraverso artisti come Luciano, Capleton e Bushman.
Nello stesso periodo la sua ricerca si trasforma in modo spontaneo in vera e propria creazione musicale. Nel 2004 scrive la sua prima canzone “The Sun Will Come Out”, ad oggi ancora mai rilasciata ufficialmente. Nel 2007 ShakaRoot pubblica, tramite MySpace, la canzone “Jah is Always Around”, la quale genera un buono feedback nell’ambiente della musica Reggae in Italia e all’estero.
Da questi feedback positivi scaturiscono anche alcune collaborazioni, fra cui Big Island Records e Macro Beats.
Nello stesso anno forma la crew Rising Rockaz insieme agli amici SKNT e Zeta Tilt.
Dal vivo, comincia a partecipare alle prime live sessions insieme a Sound Systems come Isla Sound e Bass Conquerors.
A Gennaio 2008 vengono pubblicate “Freedom” e “We Need A Solution”, rispettivamente per Big Island Records e Macrobeats.
La prima canzone, parte del Sa Gana Riddim, viene pubblicata in vinile, riscuotendo un ottimo feedback a livello europeo.
“We Need A Solution” viene pubblicata nell’allora nuovo formato del Free Download, direttamente sulla pagina MySpace del producer Macro Marco. Immediatamente dopo la pubblicazione, la canzone ottiene decine di migliaia di download ed entra a far parte della scaletta di diversi Sound System europei.
Nell’estate del 2008, il giorno dopo avere completato il diploma di scuola superiore, ShakaRoot approda al
Rototom Sunplash, dove viene invitato come parte di un terzetto di artisti insieme a Dr Boost e Roostman I, per rappresentare dal vivo le canzoni del “Sa Gana Riddim”, accompagnati dalla band isolana Train To Roots.
Il mese successivo, a Banari, un piccolo borgo del nord Sardegna, nasce il Sardinia Reggae Festival. ShakaRoot partecipa come artista e come dj della Rising Rockaz crew.
Nel 2009, ShakaRoot si dedica alla pubblicazione di un EP autoprodotto che vede la nascita dell’etichetta Rising Rockers. Il disco, dal titolo “Prisoner in Babylon” é interamente dedicato alla piaga dei bambini soldato. Il video ufficiale della title track diventa parte del programma World Reggae Music Tv sul canale satellitare Caribvision.
L’album viene venduto in diverse parti del mondo, dagli Stati Uniti al Giappone. Viene scelto fra gli album migliori del mese di Agosto nel sito reggae-vibes.com e entra nella top 10 dei dischi New Roots piú venduti nello storico negozio Giapponese dubstore.jp. L’album é frutta di una collaborazione fra ShakaRoot, King Kietu e Matia Sampei.
Nell’estate 2009, partecipa alla seconda edizione del Sardinia Reggae Festival, in cui intona, fra le altre canzoni, “No Potho Reposare”, un brano storico della tradizione Sarda.
Nello stesso periodo, suona alla Notte Bianca a Roma, accompagnato dai Train To Roots.
A Settembre 2009, decide di concentrarsi sugli studi universitari e si trasferisce ad Urbino, dove studia Sociologia.
“Wake Up!” é il titolo della canzone che viene pubblicata nella primavera del 2010, dall’etichetta Marchigiana Caligula Roots.
Nell’estate dello stesso anno viene pubblicata “New Day Smiling” prodotta da MaxRubadub.
ShakaRoot continua a cantare dal vivo, soprattutto a Bologna insieme alla crew Filuferroots, condividendo il palco con artisti come Brother Culture.
Successivamente alla sua laurea in Sociologia nel 2012, con la tesi “La creatività come fonte di
educazione culturale”, ShakaRoot si trasferisce in Inghilterra, per proseguire il suo percorso di
studi. Questo é un periodo prolifico dal punto di vista di scrittura e creazione delle canzoni.
Ora maestro di scuola materna a Brighton, ShakaRoot pubblica nel 2017 l’album “I Wings, an evening of acoustic music”. Disco interamente unplugged.
Nel 2019 si laurea in Educazione dei primi anni dell’infanzia, con la tesi “Word, Sound & Power. Il ritmo come strumento di educazione interculturale”.
Nello stesso periodo, canta e produce il singolo “Anything We Need”, dedicato alla madre, scomparsa l’anno precedente. Il video ufficiale della canzone viene pubblicato ad Agosto del 2020, tramite il portale Reggaeville,
riscuotendo ottime reazioni dal panorama reggae internazionale.
Sempre nel 2020 pubblica “New World Order”, prodotta dal polistrumentista Manjul.
A Novembre 2020, esce “ShakaRoot meets Tsadqan”, un EP in stile Nyabinghi ispirato dalla Rastafari Livity e dalla propria esperienza, di crescita in Rastafari nel Sud Sardegna.
L’EP é frutto di una collaborazione sinergica fra ShakaRoot, Mighi Tsadiq e Davide Stars e viene completato dalla artwork di Ras Julio – Livity Creation e la produzione esecutiva di DJ Afghan, Soulove records.
Il video ufficiale di “While I Play” viene pubblicato in esclusiva su Reggaeville il 15 Novembre 2020.
Il 7 Gennaio 2021 vedrá l’uscita del singolo “Yard”, autoprodotto per la Rising Rockers Records. Il brano anticiperà l’uscita dell’album Jah Musician, prevista per Marzo 2021.


CONTATTI:

ShakaRoot / Facebook: (Clicca qui)
ShakaRoot / Instagram: (Clicca qui)
ShakaRoot / Bandcamp: (Clicca qui)
ShakaRoot / Spotify: (Clicca qui)
ShakaRoot / Mail: shakaroot.music@gmail.com