“Zion Stepping” il nuovo vinile 7′ di: Air Warrior

 

Il 19 gennaio 2021 è uscito il nuovo vinile per l’etichetta Air Warrior Records dal titolo “Zion Stepping” in formato 7′, un disco che contiene tracce dallo Dub style, dal suono molto profondo e ipnotico.

Essendo un disco abbiamo naturalmente il lato B, in esso si può trovare come la maggior parte dei casi la version del brano principale, qui la traccia in questione si intitola “Zion Stepping Verse 5. Aggiugiamo che questa versione è figlia di altre precedenti versioni, cioè, la Verse 2, Verse 3 e Verse 4, che in futuro saranno raccolte tutte e cinque in un unico vinile 12′ intitolato “Zion Stepping Maxi”.

Il disco è stato prodotto, mixato, masterizzato e interamente registrato da Air Warrior nel suo studio che si trova a Lisbona in Portogallo, l’arrangiamento è stato effettuato da Seed a Napoli, il vinile è stato stampato presso Phonopress con sede a Milano, diritti e distribuzione sarà a carico di Sta’Kulcha Music Distibution con sede a Londra in Inghilterra.

Oltre che il disco vinile 7′ sono disponibili i file in formato digitale mp3 e WAV.

(Sevejah / Servizio Stampa RitmoInLevare)


TRACKLISTLato A. Zion Stepping


Lato B. Zion Stepping Verse 5


IL DISCO SI PUO’ ACQUISTARE DA QUI

(Sta’Kulcha Music Distribution) / (Discogs) / (i-natty)


SPECIFICHE TECNICHE

Il disco è stato trasferito sulla matrice del tornio a meno 18 db equivalente allo 0 db analogico, in completa militanza e contrapposizione a qualsiasi disco stampato o quasi dal 1985 in poi, questo significa che la dimensione è completamente 3D, per intenderci in maniera fisica la puntina lavora su e giù al suo massimo dell’oscillazione.

Quindi rispetto a un qualsiasi disco “moderno” dove si punta a chi suona più forte “vince” a parità di volume mixer o amplificatore questo disco suonerà basso ”di volume” per mixarlo con altri dischi “di consuetudine” andrebbe suonato 10 db maggiore.
Praticamente tutti i dischi o quasi vengono compressi o meno 10 db automaticamente dal torneo comprimendo questo essendo già abbassato è passati direttamente senza compressioni e la puntina lavora fino al massimo della sua profondità.

Solo quando lo si sente si può capire in maniera tecnica e questo prodotto, studiato per essere un disco stile anni 80, studiato per i sound system con i loro euqalizzatori e macchine varie, dove si presta e da agio senza sconfinare dato che tutti i suoni sono bloccati e compressi, cioè, per quanto vuoi alzare i suoni tengono, non distorcono e non spaccano le casse.


CREDITI:

Musica: Air Warrior
Registrato: Air Warrior al Air Warrior Sudio a Lisbona (Portogallo)
Arrangiato: Seed (Ginepro De Pazzi) a Napoli
Mix: Air Warrior
Masterizzato: Air Warrior
Produzione: Air Warrior
Grafiche: Air Warrior
Stampato: Phonopress (Milano)
Distribuzione: Sta’Kulcha Music Distibution


BIOGRAFIA

Air Warrior è un progetto culturale paramilitare nato nel 1996 che affonda le sue origini nel movimento Autonomo Italiano e dei Sound System, promuovendo la sua missione spirituale e metafisica attraverso il potere della musica. Reggae Roots e Dub sono i principali stili musicali.

L’ispirazione musicale nasce dall’avere in possesso dei nastri di Jah Shaka della South Hall a Londra, grazie ad avventurosi che si recarono in Inghilterra e acquistarono Tapes che poi duplicarono e vendettero tra il 1995 e il 1996 al “Coppola Rossa Okkupata” a Adelfia in provincia di Bari.

Da allora la musica dub è il flusso principale. Rihno (Hell’s Vastas Bari), una settimana prima di lasciare la terra ha montato su Air Warrior Mac un software che ha permesso di iniziare a comporre.
Da allora, dopo poche stagioni di vendita di crepes ai festival, dal Rototom Sunsplash di Venezia ai festival di Ampollino, Arezzo Wave e così via, Air Warrior ha costruito un piccolo sistema audio di 3500 W. Quasi ogni settimana durante la buona stagione suona dub e roots ovunque da sessioni organizzate a quelle selvagge, in spiaggia o in vecchie infrastrutture abbandonate.

Il supporto di base principale viene da sua moglie Valeria che è da sempre al suo fianco.
Air Warrior suona strumenti totalmente analogici, i vinili sono usati con tecnica di irrigazione (l’ago lavora sott’acqua), usa preamplificatore valvolare, equalizzatore grafico analogico, cavi altamente professionali.
Air Warrior si è sviluppato nel corso degli anni e ha pubblicato il suo primo record “Dub Imperial” nel 2015 a 12″ 33 giri.


CONTATTI:

Air Warrior Sound / Facebook: (Clicca qui)
Aledan AirWarriah MystikalWarriah / Facebook: (Clicca qui)
Air Warrior / Bandcamp: (Clicca qui)
Sta’Kulcha Music Distibution / Facebook: (Clicca qui)